Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

sabato 3 maggio 2008

C'era una volta in Messico - Robert Rodriguez (film drammatico)

Terzo episodio della trilogia del burrito-western di Rodriguez, dopo El Mariachi e Desperado, C'era una volta in Messico è ufficialmente ambientato nell'attuale Messico, dipinto però come una sorta di terra di conquista priva di qualunque ordine pubblico e in cui vige la pura e semplice legge del più forte.

Dunque, politici senza scrupoli, signori della droga, agenti federali corrotti, killer e chi più ne ha più ne metta si danno battaglia a colpi di pistole, mitra e cavaocchi (ebbene, sì, e ci lasceranno le penne due occhi eccellenti) per stabilire la propria supremazia.

C'era una volta in Messico è quindi un incrocio di attentati presidenziali, controattentati, piani di vendetta e contropiani, al termine dei quali molti dei protagonisti non potranno più vantarsi di essere vivi.

Ma d'altronde, che aspettarsi da un film la cui prima scena d'azione (che non tarderà ad arrivare) rappresenta un'improbabile fuga di due giustizieri-amanti (Antonio Banderas e Salma Hayek) incatenati tra di loro, gettatisi da una finestra alta 25 metri e impronosticabilmente sopravvissuti nonostante l'abbondante fuoco nemico?
Vedere per credere.

Esteticamente il film è pressocché impeccabile, sia per l'ottima fotografia sia per il cast a dir poco stellare che lo anima: Antonio Banderas, Salma Hayek, Johnny Depp, Willem Dafoe, Mickey Rourke, Enrique Iglesias, Eva Mendes farebbero le fortune di qualunque film.

Ciò che viceversa sembra fare difetto al film è per l'appunto un'eccessiva e forzata azione, a tratti veramente poco realistica; ok, il realismo non è l'obiettivo di questa storia, ma a tutto c'è un limite...

Altra nota dolente è il massiccio intrecciarsi di personaggi, obiettivi e interessi: a volte si ha la sensazione di perdere il filo del discorso.

In conclusione, per me C'era una volta in Messico è un discreto film, che non mancherà di appassionare gli amanti dello stile pulp (non a caso, il titolo del film è stato proposto da Quentin Tarantino in omaggio ai western di Sergio Leone), o dell'azione in generale, nonchè i fan di questo o di quell'altro attore.
A proposito, impossibile non citare la recitazione del bravissimo Johnny Depp.

Fosco Del Nero



Titolo: C'era una volta in Messico (Once upon a time in Mexico).
Genere: pulp, thriller, drammatico, commedia.
Regista: Robert Rodriguez.
Attori: Antonio Banderas, Salma Hayek, Johnny Depp, Willem Dafoe, Mickey Rourke, Enrique Iglesias, Eva Mendes, Marco Leonardi.
Anno: 2003.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: qui.