Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

giovedì 22 maggio 2008

L'esercito delle dodici scimmie - Terry Gilliam (film fantastico)

Gli ultimi anni dello scorso millennio sono stati un periodo piuttosto florido per i film di genere fantastico-simbolico-esistenziale.

Se la pellicola che più ha colpito l'immaginario collettivo è stata senza dubbio Matrix, altri film hanno proposto affrontato in modo brillante il tema della dualità tra realtà e finzione, o tra sonno e veglia. 
Tra questi, gli ottimi Il tredicesimo piano, Existenz, Fight Club, e anche il film recensito oggi: L'esercito delle dodici scimmie, un incrocio tra film di fantascienza, thriller e film psicologico diretto dall'ottimo Terry Gilliam (già regista di Brazil... il quale anch'esso ha tematiche non dissimili, per quanto con ambientazioni molto differenti).

Il protagonista principale de L'esercito delle dodici scimmie è Bruce Willis, uomo del futuro, galeotto del futuro per la precisione, che si trova costretto ad andare nel passato per indagare su un virus che nel frattempo ha devastato la popolazione terrestre.

Ebbene, nel passato, ossia nel nostro presente, egli ci va, ma gli viene il dubbio di essere un pazzo che si è immaginato tutto (in effetti, il dubbio viene anche a chi guarda...).

Certo non gli giova l'essere stato rinchiuso in un manicomio, in cui peraltro fa la conoscenza di un Brad Pitt che così squilibrato non si era mai visto (beh, in realtà lo si era visto un po' fuori di testa anche in Kalifornia, in cui recita accanto al mitico David Duchovny, ossia colui che pochi anni più tardi sarebbe stato l'agente Mulder in X-Files).

La trama si sviluppa così su tre diversi livelli spazio-temporali, contribuendo non poco alla confusione del protagonista e dello spettatore, incuriosito dagli eventi.

Oltre alle recitazioni di Brad Pitt e Bruce Willis, entrambe ottime, vale la pena di segnalare la regia di Terry Gilliam, regista noto per i suoi lavori bizzarri e ingegnosi; si pensi per esempio all'eccezionale Brazil.

E questo stesso L'esercito delle dodici scimmie non mancherà di sorprendere chi ne avrà acquistato il dvd, con le sue numerose trovate.
Insomma, un film da vedere, specialmente se si apprezzano le trame fantastiche e contorte.

Aggiungo, in chiusura di recensione, qualche frase interessante estrapolata dal film.

"Non c'è mai la certezza di niente."

"Non puoi nasconderti. "

"Loro ascoltano ogni cosa."

"Io non penso che la mente umana possa esistere in due diverse dimensioni.
Confonderemmo quello che è reale con quello che non lo é."

"Quello che ci sta accadendo è come rivedere un film. Il film rimane sempre lo stesso, eppure cambia.
Ogni volta che lo vedi ti sembra diverso, perché tu sei diverso, e ci vedi dentro delle cose diverse."

Fosco Del Nero



Titolo: L'esercito delle dodici scimmie (Twelve monkeys).
Genere: fantascienza, thriller, psicologico.
Regista: Terry Gilliam .
Attori: Bruce Willis, Brad Pitt, Madeleine Stowe, Christopher Plummer, Jon Seda, Frank Gorshin, Bill Raymond, David Morse.
Anno: 1995.
Voto: 7.5.
Dove lo trovi: qui.