Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

venerdì 23 maggio 2014

Innocenza infranta - Pat O'Connor (film drammatico)

Avevo già visto Innocenza infranta, ma erano passati anni e ho voluto dare al film una seconda occasione dopo l’amaro in bocca che mi avevo lasciato nel ricordo vago che avevo di esso.

Ebbene, c’è stata una conferma: il film è ben fatto, ma la storia ha un sapore agrodolce da diversi punti di vista.

Ad ogni modo, andiamo a tratteggiare in sintesi la trama, che racconta le vicende di una cittadina americana del Midwest degli anni ''50, e in particolare le vicende di due famiglie, gli Holt e gli Abbott: il protagonista principale del film è Doug Holt (Joaquin Phoenix; Il gladiatore, Da morire), il fratello minore e più tranquillo degli Holt, mentre il maggiore è il più disinvolto e piantagrane Jacey (Billy Crudup; Big fish, Watchmen).
Jacey sembra avere un conto aperto con gli Abbott, di cui invidia la ricchezza e il prestigio, a suo dire frutto del furto di un brevetto di suo padre. Il quale peraltro è morto quando lui era un bambino piccolo proprio per una scommessa con l’amico Abbott.
Il modo di Jacey di vendicarsi di Abbott è semplice: corteggiare la sua bellissima figlia Eleanor (Jennifer Connelly; Labyrinth, A beautiful mind, Dark City), anch’essa personaggio piuttosto vivace. E, una volta trasferita dal padre lontano, provarci con la maggiore Alice, peraltro già sposata e madre.
Quanto a Doug, egli è invece molto più tenero e romantico, tanto che la sua lunga amicizia con la più piccola delle Abbott, Pamela (Liv Tyler; Io ballo da sola, Il signore degli anelli) ha sempre faticato a trasformarsi in una relazione d’amore.

La vita va avanti, con i ragazzi che si diplomano, vanno all’università, si spostano, e magari ritornano in paese per le vacanze.
Ma gli intrecci tra gli Holt e gli Abbott vanno avanti comunque, anche perché i due ragazzi e Pamela si ritrovano nella stessa università, e comunque poi si ritrovano nel loro luogo d’origine in estate o nelle feste di Natale.

Essenzialmente Innocenza infranta è da un lato l’affresco di una cittadina americana degli anni ''50, e dall’altro il racconto, praticamente romanzato, della giovinezza di Doug e delle persone a lui care: suo fratello, pur con il rapporto grandemente conflittuale tra i due, sua madre, Pamela, etc.

C’è un’atmosfera fortemente retrò e romantica in questo film, nonché qualche accelerazione emotiva, pur nel suo incedere temporalmente ampio e segnato dall’energia tranquilla di Doug, che è anche la voce narrante fuori campo.

Nel complesso, Innocenza infranta non mi è dispiaciuto affatto, anche per l’ottimo cast messo su dal regista, che ha, per così dire, anticipato il successo di praticamente tutti e quattro gli attori protagonisti, al tempo ancora giovani e non al pieno dalla loro maturità espressiva. 
In generale, comunque, è proprio il sapore “anni 50” che rende attraente questa storia.

Fosco Del Nero



Titolo: Innocenza infranta (Inventing the Abbots).
Genere: drammatico, sentimentale.
 Regista: Pat O'Connor.
Attori: Joaquin Phoenix, Billy Crudup, Liv Tyler, Jennifer Connelly, Kathy Baker, Will Patton, Liv Tyler, Alessandro Nivola, Barbara Williams
Anno: 1997.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: qui.