Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

venerdì 20 giugno 2014

Dragonfly - Il segno della libellula - Tom Shadyac (film drammatico)

Dragonfly - Il segno della libellula è stata una vera sorpresa, e non perché il film mi sia piaciuto moltissimo, ma perché codesto film di genere drammatico-sentimental-fantastico è stato girato da Tom Shadyac, il regista dei ben diversi Ace Ventura - L'acchiappanimali, Il professore matto, Bugiardo bugiardo, Una settimana da Dio. Insomma, dai film comico-demenziali del primo Jim Carrey al psico-fanta-drammatico con Kevin Costner ce ne passa…

Ma andiamo subito a vedere la trama di Dragonfly - Il segno della libellula: Emily Darrow, dottoressa che lavora come volontaria in Sud America, muore in un incidente, per la disperazione del marito Joe (Kevin Costner; Balla coi lupi, Un mondo perfetto, Waterworld, L’uomo dei sogni), che è anch’egli medico ma che non l’aveva voluta seguire nella sua vocazione di aiuto alle popolazioni più povere e che anzi era contrario alla sua partenza essendo essa incinta.

Il corpo della donna, tuttavia, al contrario di quelli dei numerosi altri passeggeri dell’autobus finito dentro una scarpata e poi dentro un lago, non viene trovato, cosa che lascia viva la speranza del marito.

Anche per via di numerosi segnali che sembrano inviatigli dal mondo dell’aldilà, tramite diversi canali: oggetti che si spostano, coincidenze, bambini che riferiscono messaggi della donna, etc.

In definitiva, l’uomo, pur essendo molto cerebrale ed essendo circondato da amici ugualmente cerebrali come Miriam (Kathy Bates; Misery non deve morire, Pomodori verdi fritti), viene scosso nelle sue convinzioni, tanto che finisce per seguire i messaggi…

Dragonfly - Il segno della libellula, in sé, non è strepitoso, dal momento che, stringi stringi, porta avanti una sceneggiatura banalissima il cui esito si indovina fin dalle prime battute, e che peraltro non convince molto nei dialoghi e nel comportamento dei personaggi, purtuttavia il film non annoia, e anzi, pur nel suo procedere in linea retta, porta avanti due messaggi di fondo non trascurabili: da un lato avere fiducia nell’esistenza, e dall’altro seguire i messaggi della vita, messaggi che lo rendono più interessante di un film di genere simile ma privo di codesta energia di fondo.

In questo senso, sorprende un poco meno la paternità del regista “comico”, dal momento che anche altri film di Tom Shadyac avevano qualcosettina di interessante in questo senso: Una settimana da Dio, Bugiardo bugiardo, I am.

Insomma, in qualche modo Dragonfly - Il segno della libellula strappa una sufficienza.
Che magari sale a più che sufficienza per le fan sfegatate di Kevin Costner.

Fosco Del Nero



Titolo: Dragonfly - Il segno della libellula (Dragonfly).
Genere: drammatico, fantastico, psicologico.
Regista: Tom Shadyac.
Attori: Kevin Costner, Kathy Bates, Susanna Thompson, Linda Hunt, Joe Morton, Ron Rifkin, Robert Bailey Jr., Lisa Banes, Matt Craven.
Anno: 1987.
Voto: 6.
Dove lo trovi: qui.