Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

mercoledì 17 febbraio 2016

To Rome with love - Woody Allen (film commedia)

To Rome with love è, credo, il trecentesimo film di Woody Allen che vedo, nel senso che oramai ho pressoché esaurito tutta la sua pur ricca filmografia, dai primi film fino agli ultimi.

Quello recensito oggi è per l’appunto uno dei suoi ultimissimi lavori, e difatti è ambientato in Europa, come sovente ha fatto nell’ultima fase della sua carriera, e segnatamente è ambientato in Italia, a Roma, come facilmente intuibile dal titolo.

Peraltro, To Rome with love è un film piuttosto curioso, poiché non ha un protagonista principale, ma differenti storie che si alternano nella narrazione, completamente indipendenti e affatto correlate tra loro, e di tipo assai diverso, compreso un divertissement in cui un personaggio si reca nel quartiere di Roma in cui aveva studiato da universitario, e lì incontra il se stesso da giovane, e lo affianca - da personaggio invisibile - in un periodo della sua vita che è stato assai importante per lui… dandogli persino consigli col famoso senno di poi, e peraltro intavolando delle discussioni fuori campo col sé stesso giovane, senza che gli altri personaggi presenti lo possano sentire… e persino con i personaggi in questione, violando praticamente qualsiasi regola narrativa.

Essenzialmente il film ruota intorno a delle coppie, due delle quali italo-americane:
- da un lato abbiamo Jack (il bravo Jesse Eisenberg; Benvenuti a Zombieland, Roger Dodger, The social network) e Sally, con la di lei migliore amica Monica (Ellen Page; Juno, Inception, … ma anche i videogiochi Beyond: due anime e The last of us) che rischia di sparigliare la coppia; da un altro lato abbiamo il Jack grande (Alec BaldwinBeetlejuice - Spiritello porcello, Blue Jasmine, La ragazza del mio migliore amico, Alice), che torna a Roma in vacanza con la moglie;
- abbiamo poi Hayley (Alison Pill) e Michelangelo (Flavio Parenti), lei statunitense in vacanza e lui giovane del posto, che si conoscono per caso e si innamorano;
- seguono Jerry (Woody Allen; presente in quasi tutti i suoi film) e sua moglie Phyllis (Judy Davis; Il pasto nudo, Harry a pezzi, Celebrity, Alice), che sono i genitori di Hayley e vanno a Roma per conoscere i genitori di Michelangelo;
- ancora, vi sono i giovani Antonio (Alessandro Tiberi) e Milly (Alessandra Mastronardi), che si spostano a Roma da Pordenone in cerca di sistemazioni e lavori migliori;
- infine, abbiamo Leonardo Pisanello (Roberto Benigni; La vita è bella, Pinocchio), che forse è l’unico che, seppur sposato, si muove da individuo singolo, e vive un assurda quanto incomprensibile improvvisa fama, che lo mette a dura prova e gli farà scoprire qualcosa di sé. 

Una considerazione sul cast: tra alcuni big stranieri, come Alec Baldwin, Penelope Cruz (che Allen aveva già diretto in Vicky Cristina Barcelona) o Ellen Page, e insieme ai protagonisti italiani, come Roberto Benigni, Alessandra Mastronardi e Flavio Parenti, spunta una pletora di personaggi italiani famosi, tra cinema e televisione, come Antonio Albanese, Riccardo Scamarcio, Isabella Ferrari, Sergio Rubini, Gianmarco Tognazzi, Massimo Ghini, Ornella Muti, che danno un’impronta molto italiana al film.

La sceneggiatura del film è molto ricca, sia di personaggi che di trovate, così come la scenografia e la fotografia sono, e non poteva essere altrimenti tra Roma e Woody Allen, estremamente belle ed evocative. Tuttavia, To Rome with love, pur non essendo completamente carente di momenti interessanti, tra bellezza e umorismo, non è certo uno dei lavori migliori di Woody Allen, e anzi per certi versi sa un po’ di stantio o di banale.

Alla fine, dei quattro episodi inseriti nella cornice di Roma, l’unico che merita è il primo, il quadrilatero Jack-Sally-Monica-John (che ha un nome diverso dallo studente Jack ma che sembra proprio essere il suo io adulto che sa come sono andate le cose).

In definitiva, To Rome with love ha degli elementi per essere visto, bellezza visiva, situazioni divertenti e personaggi interessanti, ma non è certo il meglio del regista americano… il quale da un lato è invecchiato male (fisicamente), mentre dall’altro sembra decisamente meno ispirato rispetto alla sua maturità (artisticamente).
A migliori occasioni...

Fosco Del Nero



Titolo: To Rome with love (To Rome with love).
Genere: commedia, sentimentale, fantastico.
Regista: Woody Allen.
Attori: Woody Allen, Alec Baldwin, Roberto Benigni, Penelope Cruz, Judy Davis, Jesse Eisenberg, Greta Gerwig, Ellen Page, Maricel Álvarez.
Anno: 2012.
Voto: 6.
Dove lo trovi: qui.