Slide # 1

Slide 1

Nella vita bisogna avere il coraggio di volare

Slide # 2

Slide 2

L'unico posto in cui puoi trovare la forza è dentro di te

Slide # 3

Slide 3

Ogni tanto ricordati di amare qualcuno

Slide # 4

Slide 4

Se vuoi cambiare il mondo, inizia a darti da fare tu stesso

Slide # 5

Slide 5

Sai ancora sorprenderti dell'esistenza?

mercoledì 5 gennaio 2011

Nel paese delle creature selvagge - Spike Jonze (film fantastico)

La recensione odierna non è per me semplicissima, ma, come sempre, riporterò le mie impressioni per offrire ai lettori il maggior numero di informazioni possibile.
Primo punto: il film recensito è Nel paese delle creature selvagge, diretto da Spike Jonze nel 2009.

Per chi non lo ricordasse (o non lo avesse mai saputo), Spike Jonze è il regista dell’a suo modo geniale Essere John Malkovich (film quantomeno bizzarro che mi era piaciuto abbastanza, pur non avendomi fatto impazzire dalla gioia).

È un regista, peraltro, assai poco prolifico, che ha rifiutato ingaggi molto importanti per dedicarsi, e a lungo, ai progetti di suo gradimento.
Ad esempio Nel paese delle creature selvagge (su cui ha lavorato per sette anni!), tratto da un libro illustrato molto noto nei paesi anglosassoni, Where the wild things are di Max Sendack, ma praticamente sconosciuto da noi.
Come sconosciuto è rimasto il film Nel paese delle creature selvagge, che ha avuto veramente poco successo al cinema, mentre negli Usa, al contrario, ha incassato abbastanza.

Ad ogni modo, il suddetto (e amatissimo) libro io non lo ho mai letto, per cui non ne sarò influenzato nella recensione.

La prima cosa che si nota, e in modo fortissimo, è un senso di malinconia e tristezza che pervade tutto, dall’espressione del bambino protagonista, al commento sonoro (molto scarno, per la verità), alla scenografia.

La seconda è un senso di noia che accompagna il ritmo lento del film, che si vivacizza solamente dopo un quarto d’ora, passando al “vero” film, quello immaginifico…

… ma rimanendo comunque lento e noioso.

A tratti, a dire il vero, il film sembra promettere il cambio di passo grazie a qualche intuizione (soprattutto estetica per la buona fotografia), ma il tutto rimane una promessa, forse per via di quello che pare sia stato un final cut di compromesso tra le intenzioni del regista e le preferenze dei produttori (tra cui Tom Hanks).

Il risultato finale, e sarò come sempre sincero, è un film abbastanza inutile, senza personaggi interessanti (antipatici, persino, a partire dal protagonista) senza dialoghi interessanti, senza spiegazioni, senza bellezza (se si eccettua qualche panorama suggestivo, ma allora tanto vale guardarsi un documentario del National Geographic) e in definitiva senza senso.

A parere oramai formato, ho poi scoperto che anche la critica è rimasta piuttosto tiepida verso un film che dall’altra parte dell’oceano era molto atteso, ma che non ha avuto molti consensi (e neanche un premio vinto, per quello che valgono i premi).

Insomma, forse vale la pena guardarsi Nel paese delle creature selvagge se si è fan del libro o se si vedono tutti i film di genere fantastico mai prodotti, ma non attendetevi un capolavoro irresistibile.

Fosco Del Nero



Titolo: Nel paese delle creature selvagge (Where the wild things are).
Genere: fantastico, drammatico.
Regista: Spike Jonze.
Attori: Max Records, Catherine Keener, Mark Ruffalo, James Gandolfini, Catherine O'Hara, Lauren Ambrose, Chris Cooper, Forest Whitaker, Paul Dano.
Anno: 2009.
Voto: 5.
Dove lo trovi: qui.